Frullato Elisir Colazione – 331 calorie

Il frullato Elisir colazione è un preparato veloce da realizzare e che può a tutti gli effetti sostituire la solita colazione con il vantaggio di essere molto nutritivo, pieno di vitamine e remineralizzante.

L’albicocca secca è ricca di minerali e di oligo-elementi preziosi per un buon funzionamento delle funzioni fisiologiche. I minerali contenuti nelle albicocche secche sono fosforo, magnesio, calcio, manganese, zolfo e potassio. Inoltre le albicocche secche sono ricche di vitamina C e di vitamina A (betacarotene) e ciò conferisce al frullato Elisir colazione proprietà antiossidanti mentre con l’arrivo del sole i carotenoidi contenuti nelle albicocche favoriscono l’abbronzatura essendo stimolanti naturali della produzione di melanina. Le albicocche sono anche di grande aiuto grazie alle loro proprietà anti anemiche e quindi indicate in stati di astenia psicofisica o di nervosismo e insonnia. Come ogni frutto conviene consumare le albicocche non acerbe ma ben mature il che è il caso della frutta secca.

frullato elisir colazione

La banana viene aggiunta al frullato elisir colazione per la cremosità ma soprattutto perché la banana è ricca di potassio, calcio e ferro inoltre ad un buon contenuto di vitamine A e B6, la quale facilita il metabolismo delle proteine da parte del corpo. La banana come le albicocche hanno proprietà antianemiche e sono quindi un’ottima combinazione per la mattina, quando il corpo sfrutta tutta la bontà di questi due deliziosi frutti.

Il succo di arancia aggiunge un pieno di vitamina C e conviene ricordare che bastano 2 o 3 arance al giorno per raggiungere la quantità quotidiana raccomandata di questa vitamina. Oltre alla vitamina C le arance sono anche ricche di bioflavonoidi, sostanze molto importanti nei processi di ricostituzione del collagene nel tessuto connettivo.

Infine, il latte di avena viene aggiunto al frullato Elisir colazione. Abbiamo scelto di evitare il latte di origine animale per ottenere un frullato molto leggero e di facile digestione. Per chi è intollerante al lattosio questo frullato è quindi ottimo.

Il frullato Elisir colazione combina le proprietà naturali di deliziosi frutti per una colazione ottimale e nutriente. Ci vogliono due secondi per fare un frullato, pensiamoci ogni mattina. Provatelo e il frullato Elisir colazione vi conquisterà!

Frullato Elisir colazione nutrizione

Ingredienti per il frullato Elisir colazione (x1) :

- 50 gr di albicocche secche
- 100 ml di spremuta d’arancia
- 100 ml di latte di aveva
- 1 banana
- Crusca di avena, q.b.

Fettuccine di ceci agli asparagi – 287 calorie a porzione

Qualche tempo fa abbiamo pubblicato la ricetta e il video per preparare la pasta utilizzando la farina di ceci invece della classica farina bianca. Le fettuccine di questa ricetta sono realizzate con quest’impasto il quale si lavora benissimo e produce fettuccine deliziose e con ottima tenuta alla cottura. Mentre cuoce la pasta si fa il sugo e quindi preparare queste fettuccine di ceci agli asparagi è molto veloce e facile.

Pochi ingredienti ma buoni, gli asparagi vengono cotti al vapore per mantenere gusto e consistenza. Gli asparagi sono ipocalorici e quindi il condimento si carica con un po di olio extravergine di oliva e dell’aglio fresco che non può mancare in questa gustosissima ricetta.

Fettuccine di ceci agli asparagi ricetta

I ceci sono reperibili facilmente ma rimangono poco conosciuti per la loro farina. La farina di ceci è un toccasana al livello nutritivo in quanto ricca di fibre, ottime per la digestione ed il transito e di proteine (22 gr ogni 100 gr di farina). La farina di ceci contiene anche buone quantità di vitamina A ed è ricca di ferro. Un alimento quindi ottimo da inserire nella propria dieta in sostituzione della farina bianca quando possibile.

Abbiamo usato la farina di ceci per preparare deliziose lasagne e ravioli e la lavorazione della pasta fatta in casa con questa farina non pone nessun problema particolare. L’impasto rimane morbido e molto facile da stendere.

Il vantaggio principale della farina di ceci è il suo indice glicemico basso. Questa caratteristica conferisce a questa farina vantaggi notevoli per chi deve controllare i propri zuccheri ed è quindi perfetta per i diabetici.

Gli alimenti a indice glicemico basso sono più sazianti in quanto non generano picchi glicemici. I carboidrati contenuti nella farina di ceci vengono quindi rilasciati lentamente durante la digestione fornendo una fonte di energia costante.

La grande quantità di fibre presente nella farina di ceci rende le fettuccine molto digeribili anche considerando il fatto che gli asparagi sono anch’essi ricchi di fibre e senza grassi.

Un primo davvero delizioso e decisamente da provare!

Fettuccine di ceci agli asparagi nutrizione

Ingredienti per le fettuccine di ceci agli asparagi (x2 persone) :

- 140 gr di pasta di ceci Strabuon (ricetta disponibile sul canale)
– 100 gr asparagi freschi
– 1 cucchiaio di olio EVO
– 1 spicchio d’aglio
– Sale, pepe q.b.

Pomodoro di riso integrale – 284 calorie a porzione

Pomodori di riso sono classici della cucina tradizionale italiana e spesso serviti in osterie e tavole calde accompagnati di patate o insalata.

Nella nostra ricetta il riso integrale sostituisce il riso bianco classico trasformando i pomodori di riso in un alternativa salutare e assolutamente deliziosa.

La lavorazione del riso lo priva della pellicola che ricopre il chicco togliendo cosi al riso preziosi nutrienti e tutte le sue fibre. Di conseguenza si perdono sostanze benefiche nel processo e si alza l’indice glicemico passando da medio per il riso integrale ad alto per il riso bianco comune. L’indice glicemico medio del riso integrale rende i nostri pomodori di riso più sazianti.

Il riso integrale è stato da noi scelto anche per i minerali in esso contenuti cui ferro, potassio, selenio, manganese, zinco e rame.

pomodori riso integrale ricetta strabuon

Inoltre il riso integrale porta all’organismo vitamine B, E, K e J insieme a preziosi aminoacidi.

Il riso integrale è un alimento disintossicante ed essendo privo di glutine può essere consumato da chi non tollera o è addirittura allergico a questa sostanza.

Altamente digeribile il riso integrale non affatica lo stomaco e grazie al suo indice glicemico medio non provoca sonnolenza dopo la sua assunzione come può capitare dopo aver mangiato riso bianco comune considerando che i glucidi in esso contenuti vengono assimilati molto rapidamente dal corpo creando un picco glicemico e una sensazione di sonnolenza.

Quest’alimento è consigliato in sostituzione della pasta per chi vuole dimagrire ed è consigliato in abbinamento con verdure. Cosi i nostri pomodori di riso al riso integrale sono un connubio molto salutare oltre ad essere deliziosi.

La lavorazione del riso integrale in riso bianco abbassa notevolmente i benefici nutrizionali e quindi vanno perso circa il 70% di sali minerali e vitamine mentre le preziose fibre del riso integrale vengono rimosse del tutto per ottenere riso bianco. E’ davvero un peccato privarsi dei benefici di un alimento per il solo motivo di avere un chicco bianco anche perché il gusto del riso integrale è delizioso e ha un ottima consistenza in bocca.

Essendo un alimento integrale la cottura del riso per questa ricetta necessita più tempo del solito riso. Per un riso integrale perfetto e veloce utilizziamo la pentola a pressione con 1 quantità di riso integrale per 2 di acqua. Dal punto di pressione contare circa 25 minuti di cottura. Per i pomodori di riso integrale il riso continuerà a cuocere in forno e rimarrà di ottima consistenza.

pomodori di riso integrale ricetta

Ingredienti per i pomodori di riso integrale (x2 persone) :

- 600 gr di pomodori
- 100 gr di riso integrale (crudo)
- 1 spicchio d’aglio
- 1 cucchiaio di olio EVO
- Basilico fresco, q.b.
- Sale, pepe, q.b.

Minestrone classico – 154 calorie a porzione

Il minestrone è un piatto ricco e spesso sottovalutato. Connubio di sapori dell’orto con molteplici verdure insieme ad un legume, questo piatto ci ricorda spesso i giorni in cui l’appetito non c’è e la nonna o la mamma ci preparano un buon minestrone caldo.

minestrone ricetta

Il minestrone è un concentrato di vitamine e di nutrienti che permette al nostro organismo di rafforzare le difese immunitarie mentre il profilo nutritivo del piatto è ottimo.

Zucchine

Le zucchine sono povere di calorie e facilmente digeribili grazie al loro alto contenuto di fibre alimentari. I minerali presenti nelle zucchine includono potassio in grande quantità (regolatore della quantità di acqua nel corpo), fosforo, calcio, zinco, rame, manganese e magnesio. Il magnesio è per eccellenza la sostanza antifatica raccomandata in casi d’ipertensione. Al livello di vitamine sono ricche di vitamine A, B e C. Contengono anche una miriade di aminoacidi, sostanze essenziali al metabolismo delle proteine.

Inoltre le zucchine hanno proprietà antinfiammatorie e sono raccomandate per contrastare disaggi intestinali. Le zucchine sono anche utili per il loro contenuto di antiradicali liberi.

Pomodoro

Recenti studi hanno isolato i benefici del licopene, presente nel pomodoro in buone quantità. Questa sostanza è in grado di rallentare la proliferazione di cellule tumorali (ovaie per le donne e prostata per gli uomini). In più questa sostanza si rivela protettiva della pelle.

Pomodori sono anche vitaminici (A, C e E) e contengono tutti gli aminoacidi indispensabili ad una buona nutrizione. Sono anche ottima fonte di beta-carotene.

Rapa

Questo legume diventa sempre più difficile da trovare ed è un peccato. La rapa è ricca di ferro, sodio, potassio e calcio e contiene vitamina C. La rapa è povera di calorie e la rende quindi molto indicata nelle diete dimagranti o comunque quando si vuole mangiare leggero. La rapa ha proprietà depurative, espettoranti e rivitalizzanti ed è per quello che le nonne e mamme ci danno un po’ di minestrone in casi di stanchezza, bronchite o tosse!

Lenticchie rosse

La lenticchia rossa viene venduta di solito decorticata. E’ un legume povero di grassi ma di buona qualità (Omega 3). Le lenticchie rosse sono anche naturalmente prive di colesterolo e sono consigliate per i bambini. Sono lenticchie che cuociono velocemente senza che ci sia bisogno di un periodo di ammollo prima di cuocerle. Grazie al fatto di essere decorticate sono molto digeribili e non provocano disturbi da fermentazione.

Peperoni

Sono fonte di preziosi minerali tra cui magnesio, potassio, calcio, manganese, fosforo, e ferro. Sono anche pieni di vitamina C in grande quantità e E, J e K.

L’alto contenuto di vitamina C nel peperone lo classifica negli alimenti antiossidanti. Inoltre mangiare peperoni da senso di sazietà ed è quindi indicato il consumo nel caso di diete dimagranti o per tornare al peso forma.

Sedano. Vitamine C e K, fibre, potassio, calcio, ferro e fosforo e flavonoidi con proprietà antiossidanti particolarmente al livello del cervello. Il sedano ha anche virtù funghicida dimostrate. Questo fragrante ortaggio è depurativo dell’organismo e remineralizzante. Anche il sedano ha proprietà calmanti e antidepressivi. Benefico anche per le ossa il succo di sedano è ottimo per tonificare la pelle.

Verza

Richissima di vitamina A la verza ha proprietà antiulcera grazie al suo contenuto di vitamina C in buone quantità. Ricca anche di sali minerali è un ortaggio ricostituente dell’organismo. La verza contiene anche sostanze antiossidanti capaci di contrastare alcuni tumori.

Il suo buon contenuto di clorofilla porta benefici al corpo in casi di anemia.

Quindi il minestrone è un concentrato di benefici e salute, ipocalorico e anche assolutamente delizioso!

minestrone nutrizione tabella

Ingredienti per il minestrone (x6 persone) :

- 200 gr di zucchine
- 100 gr di pomodorini ciliegia
- 100 gr di rapa
- 200 gr di lenticchie rosse decorticate
- 100 gr di peperone rosso
- 150 gr di carote
- 100 gr di patate
- 50 gr di sedano
- 100 gr di verza
- 30 gr di cipollotto
- Basilico, q.b.
- Sale, q.b.

Quinoa rossa a mo di tabulé – 263 calorie a porzione

La quinoa rossa alla base del tabulé che vi proproniamo si ispira alla cucina mediterranea libanese. Il tabulé è di solito preparato con bulgur o con semola di grano duro insieme ad una grande quantità di prezzemolo. Abbiamo scelto per questo tabulé di quinoa rossa un’alternativa piena di salute e di meravigliose proprietà al livello nutritivo.

La quinoa è un antichissimo seme consumato nell’antichità dal popolo Inca nelle Ande. Recenti studi dimostrano i benefici del consumo di questa graminacea andina.

La quinoa esiste in varietà bianca o rossa ed è una delle fonti proteiche migliori in esistenza. La quinoa ha il privilegio di essere una proteina completa e contiene i 9 amino acidi essenziali di solito presenti nella carne.

ricetta quinoa video disponibile su www.youtube.com/strabuon

Per prepare il nostro tabulé di quinoa abbiamo quindi ricercato per saperne di piu su questo miracoloso seme.

Il contenuto di fibre della quinoa è doppio del contenuto medio contenuto in altri semi. Le fibre hanno la nota capacità di facilitare il transito ma sono anche indicate nel contrastare la pressione sanguigna alta ed il diabete. Le fibre abbassano i livelli di colesterolo e di glucosio e sono molto indicate nella ricerca del peso forma o nelle diete dimagranti.

La quinoa è ricca di ferro utile per la salute dei globuli rossi e alla base della formazione dell’emoglobina. Il ferro trasporta l’ossigeno di cellula in cellula ed è un elemento fondamentale quindi della contrazione muscolare. In pià il ferro è benefico per l’attività cerebrale considerando che il cervello consuma circa 20% del ossigeno presente nel sangue.

Questo “super seme” contiene anche lisina, una sostanza essenziale per la cresciuta dei tessuti e la loro riparazione.

Le quantità di magnesio presenti nella quinoa sono ottime e questo minerale permette di rilassare i vasi sanguigni. Altri effetti del magnesio sull’organismo sono un miglior controllo dei zuccheri nel sangue. Il magnesio inoltre serve alla trasmissione degli impulsi nervosi, alla regolazione della temperatura del corpo, alla pulizia generale delle cellule del corpo, alla produzione di energia e alla formazione di ossa e denti solidi.

La quinoa è ricca di vitamina B2 (riboflavin). Questa sostanza è fondamentale per un metabolismo ottimale del cervello e delle cellule muscolari.

Finalmete questo piccolo seme contiene notevoli quantità di manganese, sostanza antiossidante che contrasta i danni dei radicali liberi.

Il tabulé di quinoa rossa è quindi fonte di salute e di benessere oltre ad avere un gusto delizioso. Oltre alla quinoa, questo piatto contiene pomodori, peperone rosso e una buona quantità di prezzemolo, tutti elementi vivi e pieni di bontà! Questo piatto è adatto a tutti, carnivori, vegetariani e vegani. Ma sopratutto ai golosi!

quinoa rossa ricetta nutrizione

Ingredienti del tabulé di quinoa rossa (x4 persone) :

- 200 gr di quinoa rossa
- 1 mazzetto di prezzemolo
- 2 foglie di basilico
- 150 gr di pomodorini datterini
- 1 limone (succo)
- 2 cucchiai di olio EVO
- Sale, pepe, q.b.

Olive in insalata – 100 calorie a porzione

L’insalata di olive è un piatto mediterraneo originario del Libano. Le insalate vengono spesso considerate intercambiabili in quanto si tratta di mescolare verdura e/o cereali. Tuttavia le insalate possono essere concepite per le loro proprietà nutritive partendo dagli ingredienti che usiamo. La solita insalata verde ha il vantaggio di portare poche calorie e di idratare ma ci sono altri modi di prepararsi insalate molto più interessanti al livello nutritivo.

Le olive sono consumate in quasi tutto il mondo da tempi secolari e in particolare in tutti paesi del mediterraneo. Esiste un’ampia varietà di frutti che spaziano da un gusto amarognolo a dolce. Quest’antico frutto è condito in mille modi dando una quasi infinita possibilità di sapori.

insalata di olive ricetta

Le olive hanno principalmente proprietà antiossidanti e anti-infiammatori e sono quindi molto interessanti al livello nutritivo. Per quanto riguarda la salute, le olive contengono ingenti quantità d’idrossitirosolo, un fito-nutriente capire di contrastare la formazione di tumori. Le olive sono anche raccomandate per la loro capacità a aumentare il deposito di calcio nella struttura ossea del corpo. La dieta mediterranea è stata per tempo considerata ottimale perché riduce il rischio di osteoporosi, grazie in particolare alla presenza di olive nel ricettario mediterraneo.

Le olive hanno sono anche un potente antistaminico e quindi rafforzano la risposta del nostro corpo agli attacchi di elementi allergeni.

I grassi monoinsaturi (acido oleico in particolare) presenti in abbondanza nelle olive e nell’olio d’oliva hanno anche un effetto benefico sulla pressione sanguigna aiutando a diminuirla.

L’insalata di olive è quindi fonte di fito-nutrienti anti-età e di un incredibile varietà di elementi necessari alla buona salute tra cui vitamina E, selenio e zinco.

insalata olive nutrizione youtube video

Ingredienti per l’insalata di olive (x4 persone) :

- 50 gr di olive kalamata o nere denocciolate
- 50 gr di olive verdi denocciolate
- 2 cucchiai di cipollotti tritati
- 230 gr di pomodoro a cubetti
- 330 gr di peperone rosso a cubetti
- 1 cucchiaio di olio EVO
- Succo di 1/2 limone
- Sale, q.b.

Pasticcio di melanzane ricotta e grana – 252 calorie a porzione

Il pasticcio di melanzane, ricotta e grana è un piatto classico al forno, semplice da preparare e veloce da cuocere.

Le melanzane hanno il vantaggio di essere verdure pochissimo caloriche e sono quindi perfette per accogliere nel pasticcio altri elementi più ricchi.

Al livello di micronutrienti è bene notare che la melanzana è una buona fonte di potassio, fosforo e magnesio. Le melanzane contengono anche vitamina A, B, C, K e J ed una notevole quantità di amino acidi molto utili al nostro corpo.

pasticcio melanzane ricetta

Il consumo della melanzana è consigliato durante l’estate in quanto il suo alto contenuto di potassio ci permette di reintegrare un sale minerale essenziale che viene espulso dal corpo tramite il processo di sudorazione.

Funghi secchi sono anche presenti nel pasticcio di melanzane. Sono un alimento alleato del buon funzionamento del sistema immunitario e sono poveri di calorie. Funghi sono ricchi di potassio, fosforo, rame e di prezioso selenio, utile nel contrastare le malattie infettive e la comparsa di tumori. Sono anche carichi di antiossidanti e quindi ottimi contro l’invecchiamento. Inoltre il consumo di funghi permette di arginare gli accumuli di colesterolo nel circuito circolatorio. I funghi sono anche un antibiotico naturale particolarmente indicato durante i cambi di stagione.

Il formaggio non poteva mancare in questo pasticcio e quindi abbiamo usato ricotta e grana. Per non caricare troppo il piatto con colesterolo, la quantità di formaggio è stata ridotta e è stato aggiunto lievito alimentare (saccharomyces cerevisiae). Il gusto del lievito alimentare è molto vicino a quello del formaggio e Strabuon lo usa volentieri per alleggerire le quantità di formaggio nelle sue ricette. E’ un alimento ricchissimo di proteine (48 gr ogni 100 grammi di prodotto) poco conosciuto e che merita di essere scoperto e consumato spesso per le sue proprietà benefiche sull’organismo. E’ reperibile presso negozi specializzati in prodotti naturali.

Nella ricetta le quantità di olio sono state limitate ed è anche stato usato solo l’albume dell’uovo considerando che l’uso del tuorlo, fonte di colesterolo, non è assolutamente necessario visto che si usano formaggi.

La quantità di pangrattato è stato limitata per tagliare calorie inutili.

Facile da preparare questo pasticcio rapirà le papille e sarà molto apprezzato da tutti.

Pasticcio melanzane ricotta grana nutrizione

Ingredienti per il pasticcio di melanzane (x4 persone) :

- 2 melanzane
- 50 gr di funghi secchi
- 2 albumi
- 300 gr di ricotta
- 40 gr di parmigiano
- 1 cucchiaio di lievito alimentare
- Pangrattato
- Olio EVO
- Sale
- Pepe nero macinato

Tofu fatto in casa – 155 calorie per 100 grammi

Consumato da millenni in Asia, il tofu è ricavato dai fagioli di soia, notevoli per il loro altro contenuto proteico. 100 grammi di tofu mediamente rappresentano un’energia di 155 calorie per un apporto di 16 grammi di proteine.

Come ogni cibo il tofu può essere processato all’infinito per ottenere derivati semplici o molto più complessi. E come ogni cibo, il tofu nella sua forma meno processata è un alimento ottimo. Articoli riguardanti i “rischi” legati al consumo di soia omettono spesso di precisare che questi “rischi” derivano dal processo di lavorazione in prodotti derivati e non da fagiolo stesso o dal tofu che ne è direttamente estratto.

La natura crea alimenti sani e con un equilibrio chimico tra i vari elementi di ogni cibo. Quando l’industria alimentare inizia a concentrare tale sostanza o tal’altra sembrano emergere questioni su ogni cibo. Crediamo nel fatto che il cibo debba essere il meno processato possibile per godersi la bontà che madre natura mette nel cibo disponibile all’uomo.

Tofu ricetta come fare tofu

Il tofu fatto in casa è un alimento molto interessante per il suo profilo nutrizionale, oltre ad essere un’ottima fonte di proteina di buona qualità.

Il tofu contiene vitamina K, calcio, magnesio, ferro e fibre alimentari. E’ un alimento genuino che può sostituire la carne con il beneficio di essere privo di colesterolo.

Inoltre il tofu è ricco di preziosi fito-nutrienti tra cui flavonoidi e isoflavonoidi.

Quest’alimento è quindi ricco di sostanze utili al nostro corpo ed è “pulito” in termini di grassi saturati. E’ ottimo per mantenere una massa magra di qualità e perfetto per chi vuole tornare in forma seguendo una dieta dimagrante.

Nel processo di preparazione del tofu fatto in casa si estrae la proteina del latte di soia usando un coagulante, il cloruro di magnesio. L’abbiamo comprato in farmacia.

Come preparare TOFU fatto in casa, ingredienti e processo :

Ingredienti

- 2 litri di latte di soia (ricetta Strabuon disponibile su Youtube).
- 1 cucchiaio di cloruro di magnesio
- Acqua minerale naturale

Utensili

- Pentola
- Cucchiaio di legno
- Scolino
- Mestolo
- Contenitore forato
- 1 pezzo di plastica tagliato alle dimensioni interne del contenitore forato
- Garza sterile
- Bicchierini di plastica
- 1 cucchiaio
- 1 piatto di vetro
- 1 ciotola (per il siero)
- Cellofan
- 1 oggetto di peso 1 chilo

Processo :

1. Si versa il coagulante nell’acqua e si fa dissolvere.

2. Si divide il coagulante in quattro parti uguali.

3. Si versa il latte in pentola e si copre per riscaldarlo.

4. Quando bolle il latte, abbassare la fiamma e far sobbollire per 5 minuti.

5. Spegnere la fiamma e girare energicamente il latte con un cucchiaio di legno per 10 secondi. Versare il primo bicchiere di coagulante, dare qualche giro di cucchiaio, levare il cucchiaio.

6. Spolverare un altro bicchierino di coagulante sulla superfice del composto, coprire e lasciar riposare per 3 MINUTI.

7. Scoprire, dare qualche giro di cucchiaio SOLO IN SUPERFICIE, e spolverare un altro bicchierino di coagulante sulla superficie del composto. Ricoprire e lasciar riposare altri 4 MINUTI.

8. Mescolare gentilmente il composto ed aggiungere l’ultimo bicchierino di coagulante. Coprire e lasciar riposare per 3 MINUTI.

9. Togliere il coperchio. Usando il mestolo dentro allo scolino, rimuovere il siero finché non sia più possibile toglierne con questo metodo.

10. Nel piatto di vetro porre il contenitore forato e foderare con la garza.

11. Con lo scolino bucherellato trasferire il tofu nel contenitore fino a riempirlo.

12. Richiudere la garza stretta e piazzare sopra il coperchio ritagliato, ricoprire col cellofan e piazzare sopra il peso di 1kg circa

13. Lasciar riposare 15/20 minuti

14. Togliere il peso, cellofan, il coperchio. Tirar fuori il blocco di tofu

15. Togliere la garza e piazzarlo in un contenitore di vetro. Poi versare acqua minerale fino a ricoprirlo. Si conserva in frigorifero per 5/7 giorni.

Pasta di farro alla puttanesca – 549 calorie a porzione

La pasta di farro alla puttanesca è stata elaborata a partire dell’impasto della sfoglia senza uova, con farina di farro e farina di semi di lino.

Il farro è molto nutriente come attesta il conto calorico di questo piatto. Tuttavia l’abbiamo selezionato per le sue proprietà organolettiche e perché la pasta di farro è ricca vitamine A, B1 e B3, di proteine (11%), povera di grassi (1,5%) e fonte di fosforo, potassio e magnesio. Inoltre il farro è digerito più facilmente del grano duro o del grano tenero.

Le sue proprietà lievemente lassative permettono a questa pasta di contrastare i disturbi legati al ristagno di bile nell’intestino favorendo il transito intestinale.

pasta di farro ricetta

Calorico ma anche consigliabile nelle diete dimagranti, il farro sazia e non fa ingrassare (se consumato ovviamente entro parametri giusti di fabbisogno calorico). Le sue fibre sono anche di noti benefici per la salute.

Abbiamo abbinato a questa pasta di farro casereccia tagliata a strisce grosse per gustare il pieno questa pasta cotta al dente, un sugo classico della cucina laziale-campana. Il sugo alle puttanesca che abbiamo preparato è stato alleggerito molto riducendo al massimo l’uso di olio di oliva.

Per riuscire la pasta di farro alla puttanesca, il vostro sugo è essenziale e la chiave del tutto sta nel cuocere gli ingredienti uno dopo l’altro senza mai bruciarli il che rovinerebbe il risultato finale. Quindi procedere a fiamma bassa soprattutto nella fase in cui il sugo alla puttanesca va ristretto.

Come si vede nel video cui sotto, il sugo è stato ristretto molto per formare un composto denso e pastoso. E’ per questa ragione che al momento di trasferire la pasta nel tegame con il sugo abbiamo tolto la pasta dall’acqua con uno scolino senza scolarla troppo. In questo modo si trasferisce un po’ dell’acqua di cottura direttamente con il sugo che si allenta il giusto per una pasta notevole e senza diluzione del gusto concentrato del sugo alla puttanesca.

pasta di farro alla puttanesca nutrizione

Ingredienti per la pasta di farro alla puttanesca (x2 persone) :

- Impasto pasta di farro (vedi ricetta Strabuon) per 2 persone
- 3 acciughe sotto sale
- 30 gr di olive nere denocciolate tagliate a rondelle sottili
- 1 cucchiaio di capperi sminuzzati
- 1 ½ cucchiaio di olio extravergine di oliva
- 150 gr di pomodori a pezzi
- Peperoncino, q.b.
- 1 spicchio d’aglio sminuzzato
- Prezzemolo, q.b.
- Sale, q.b.

Tartare di funghi – 133 calorie a porzione

Il concetto di tartare si declina all’infinito. Vi proponiamo una tartare di funghi veloce da preparare e semplicemente delizioso! Questo tartare di funghi è ipocalorico eppure con una generosa quantità di olio extravergine di oliva.

Oltre ad un gusto unico, i funghi hanno la particolarità di essere poco calorici perché privi di grassi e dunque ideali per i periodi in cui ci viene di controllare il proprio peso, togliere dalla nostra dieta calorie in eccesso e perdere qualche chilo di troppo magari acquisito durante la stagione invernale.

Inoltre ad un apporto calorico basso, i funghi sono una meravigliosa fonte di minerali per il nostro corpo cui magnesio, selenio, potassio e fosforo. In più funghi contengono lisina, triptofano, vitamine del gruppo B e sostanze antiossidanti.

carpaccio funghi

Di conseguenza il consumo di funghi è indicato per la buona salute delle ossa, del sistema immunitario e del sistema cardiovascolare.

Questa ricetta del tartare di funghi si basa sul concetto del tartare, il quale prevede un taglio sottilissimo dei funghi da disporre sul piatto di servizio prima di irrorarli con succo di limone per ammorbidirli, profumarli ed evitare che anneriscano a contatto con l’aria.

Il condimento per questo tartare di funghi è semplice e combina gli aromi di aglio fresco, olio extravergine di oliva, sale, pepe e prezzemolo fresco. E per una nota unica e profumata abbiamo utilizzato un po’ di aceto balsamico di ottima qualità. Per quest’ultimo e considerando che ne serve poco, consigliamo vivamente di farsi piacere usando un prodotto invecchiato a regola per un sapore davvero unico.

L’aglio è un ingrediente pieno di salute e che conserva le sue caratteristiche soprattutto se consumato a crudo. Usato fresco per il tartare di funghi l’aglio porta le sue virtù al piatto tra cui la sua capacità a combattere batteri e virus, il suo effetto positivo sulla pressione arteriosa e il colesterolo, la sua capacità a fluidificare il sangue, e perché anche riconosciuto un valido antinfiammatorio.

Veloce e semplice da preparare questo tartare di funghi guarantisce un gran successo a tavola. Profumato, delizioso e pieno di buone cose, sicuramente una ricetta da provare!

tartare di funghi carpaccio

Ingredienti per il tartare di funghi (x 4 persone) :

- 600 gr di funghi champignon tagliati molto sottilmente
- Succo di 2 limoni
- 2 spicchi d’aglio
- Prezzemolo tritato q.b.
- 3 cucchiai di olio EVO
- 1 cucchiaio di aceto balsamico di migliore qualità
- Sale, pepe q.b.